From Sanremo con stile: 5 tendenze moda che ci accompagneranno nei prossimi mesi.

11 Mar 2021 | Music

Possiamo amarlo o anche odiarlo, ma che se ne dica Sanremo ogni anno lascia il segno.

Siamo lontani dai fasti degli indimenticabili primi anni di questo festival, ormai giunto alla 71sima edizione, ma ancora pronto a lanciare stili e tendenze che ci accompagneranno per i mesi a venire.

Quest’anno una cosa è certa: gli stilisti si sono adoperati per rendere più che riconoscibili i cantanti che hanno indossato i loro abiti, nonché per imprimere un’impronta definita ai loro look.

In particolare, 5 tendenze moda sono state acclamate a livello social e meritano di essere approfondite.

Ragazza vestita di bianco con macchina fotografica -Tendenza Bianco

Bianco Sanremo

Madame l’ha indossato in un tailleur con velo, mentre la cantante della band La rappresentante di lista ha scelto di vestirsi da sposa, con un abito firmato Valentino e ideato da Pierpaolo Piccioli appositamente per lei.

Scopo: proteggere la diversità individuale di ogni essere vivente, nonché raccontare tutte le nuance’ della loro canzone ‘Amare’ attraverso i colori, in un’operazione che molti hanno definito ‘più che riuscita’.

Da ricordare anche la giacca white di Zlatan Ibrahimović vestito da Brunello Cucinelli, che ci ha ricordato come questo colore possa conquistare i cuori degli uomini, anche di quelli più alpha.

Rock

A Sanremo ha vinto il rock e se questo stile non si faceva sentire da un po’ nel panorama della moda, la kermesse l’ha proposto in modo dirompente.

Maneskin

Il podio, non solo in senso pieno, è andato ai Maneskin che hanno vestito un Etro più rock del solito, quasi bohémienne nell’uso dei corsetti e abile nel toccare la vetta nella serata dedicata ai duetti, in cui il gruppo ha cantato Amandoti dei CCCP.

Rock la canzone, anche se l’originale era una ballata con sole voce e fisarmonica, rock la mise di Manuel Agnelli, rock il duetto e rock lo stile. Probabilmente i Clash avrebbero detto ‘Rock in the Casbah’.

Icone

Achille Lauro VeneziaLa sinergia fra Alessandro Michele art director di Gucci e Achille Lauro è nota, ma mai come quest’anno il rapporto fra i due si è mostrano nella sua pienezza.

Michele ha disegnato sculture per Lauro e Lauro le ha interpretate dal primo all’ultimo istante, diventando egli stesso un’opera d’arte vivente e cantante sul palco.

Nelle sue esibizioni, la moda è entrata a fare parte del festival nel suo livello più alto, quello che abbraccia il teatro, affonda nell’arte e ci fa capire il suo immenso potere estetico.

 

Extravaganza oltre Sanremo

Che mescolare stili diversi sia la parola d’ordine di quest’anno è noto, in più il Festival ci ha ricordato che lo possiamo fare a tutte le età e anche fregandocene di quello che pensano gli altri.

Certo, questo non significa dimenticare il buongusto, ma le mise sfoggiate dagli Extraliscio e Davide Toffolo, cantante dei Tre Allegri Ragazzi Morti sono un inno alla libertà maschile.

Smoking e occhiali da steampunk si sono accompagnati a completi elegantissimi e ad azzardi di damaschi e abiti pigiama. Certo, siamo nel mondo delle balere e (quasi) tutto è permesso, ma anche questo è libertà di stile e, in fondo in fondo, vederla e vestirla è un grande divertimento.

Oroton

La cantante Elodie, quest’anno in veste di co-conduttrice ha vestito Versace, in particolare abiti realizzati in tessuti tech che hanno reso possibili gli audaci drappeggi metallici di uno degli abiti di scena.

Al momento del cambio, Elodie ha indossato un lungo abito in oroton, maglia con incastri di elementi metallici che Vogue ci ricorda essere già stata scelta sullo stesso palco da Patty Pravo nel 1984, ovviamente in mise Versace.

Questa maglia tessile permette infatti giochi audaci senza perdere compostezza, ma soprattutto accende bagliori inaspettati che, nel caso di Elodie, hanno creato un brillante contrasto con il rosso fragola dell’abito indossato.

Queste sono solo 5 tendenze moda presentate a Sanremo e pronte ad accompagnarci nei mesi a venire.

Meritano una menzione a parte piume e frange, scelte da Alessandra Amoroso in Dolce&Gabbana, ma soprattutto dalla cantante Gaia, per la kermesse in Salvatore Ferragamo.

Questa scelta ha sottolineato ancora una volta il desiderio di leggerezza e svago che il Festival si promette da sempre di trasmettere, riuscendoci anche nell’anno più complicato da affrontare per tutto il mondo dello spettacolo.

___

Looksonweb Models Management è agenzia di moda a Brescia. Visita questa pagina e richiedici tutte le informazioni sui nostri servizi.

Sanremo Teatro Ariston
Share via
Copy link
Powered by Social Snap