Moda: l’irresistibile ritorno degli anni ’90

19 Feb 2021 | Art

Quanto gli ’80 sono stati scintillanti e spesso eccessivi, gli anni ’90 hanno aperto le porte a una moda più lieve, dove l’espressione di sé ha cominciato a farsi sentire in modo più intimo e i generi musicali hanno ispirato (quasi) tutte le tendenze di stile.

Certo, la moda anni ’90 ha portato a compimento un trend in voga anche nei decenni precedenti, quello di identificarsi con scelte culturali e sociali ben definite.

In questo decennio però la libertà stilistica aumenta, perché non valgono più le nette divisioni (sei un paninaro o un metallaro), bensì l’invito a mescolare i capi il più possibile, anche quando sono molto, molto, diversi fra di loro.

In questo decennio la musica ispira la moda, non solo quella delle passerelle bensì quella urban, che attinge dalla malinconia del grunge e sfocia nella psichedelica dei rave party, trova compostezza nel britpop e inizia la sua corsa verso quell’hip hop che detterà legge negli anni a venire.

Una cosa è certa: mai così tanti stili sono stati mescolati fra di loro negli anni ’90, un decennio dove gli stilisti hanno giocato con i richiami musicali, talvolta esasperandoli, talvolta realizzando collezioni che hanno aperto le strade al ‘less is more’ tanto caro ai 2000 (Calvin Klein docet).

La forza della moda anni ’90 è stata anche quella di aprire strade diverse, dove ognuno poteva seguire il suo trend ma anche scomporlo, ricomporlo e mescolarlo, senza che nessuno avesse qualcosa da dire.

Forse questa è la stessa forza che ha reso questa moda intramontabile, non tanto come tagli o scelte di tessuti, bensì come inno alla libertà di vestire ciò che si desidera, senza canoni fissi o etichette di sorta.

Moda Anni '90 Canottiera Bianca

Lo dimostra il fatto che ciclicamente questo decennio torna a farsi sentire.

Lo ha fatto nelle collezioni autunno inverno del 2020 e lo sta facendo anche in questo inizio di 2021, dove gli stilisti hanno promosso due fra i capi più iconici di quegli anni: i jeans bootcut e le canottiere a righe.

Tra il grunge, il rave, passando fra il gotico e strizzando l’occhio all’hip hop, i ’90 sono quindi tornati, pronti a coccolare chi sceglie di vestire capi che non hanno la necessità di modellare il corpo, bensì di far star bene chi li indossa.

Stile Anni '90

3 ispirazioni moda dalla musica degli anni ’90

Il grunge

Il grunge nasce a Detroit sul finire degli anni ’80, come ribellione ai suoni sintetizzati e come volontà di ricercare una musicalità più semplice, anche imperfetta.

Contro ogni patinatura ’80, il grunge conquista il mondo con band che se ne fregano allegramente di apparire e si concentrano sulle melodie, nonché su testi ad alto tasso di malinconia.

Nirvana, Alice in Chains, Pearl Jam, Hole, la lista è lunga, ma ciò che hanno in comune questi musicisti è la volontà di cambiare pagina – completamente – rispetto allo scintillio degli anni ’80.

C’è volontà di riscrivere la moda stracciandola, ‘sporcandola’, di abitare un mondo dove tutto può essere mescolato perché ciò che conta non è più apparire come gli altri ma apparire come sé stessi.

Il grunge apre così le porte ai jeans stracciati, alle canottiere indossate con maglioni vecchi di cent’anni, alle calze con i buchi e agli immancabili anfibi, che vengono indossati in ogni singola stagione dell’anno.

Anni '90 Rave Outfit

I rave

Chi pensa che le t-shirt personalizzate siano figlie dei 2000 può essere in errore, perché questo capo nasce soprattutto con i rave e prospera negli anni ’90 conquistando letteralmente il mondo intero.

I messaggi riportati sulle magliette sono innumerevoli, ma è proprio in queste occasioni di festa che trovano voce e danno voce a chi le indossa, riportando messaggi sociali o culturali di ogni genere.

È la moda dei rave party, feste clandestine nate in Inghilterra contro il sistema dei locali, dove la musica è l’house e i colori sono fluorescenti. I capi di ispirazione sono i pantaloni a paracadute, ampissimi e dall’allure militare, portati con t-shit o canottiere per l’appunto ricchissime di scritte e grafiche.

I colori rubano gli occhi da quanto sono fluorescenti e, se questo non bastasse, si aggiungono accessori enormi, che ancora oggi vengono rivisti in chiave meno espansiva e più minimale (borsette fluo e orecchini tribali su tutti).

Boy/Girl Band

Che se ne dica, gli anni ’90 sono stati la culla delle boy/girl band, che hanno venduto miliardi di copie dei loro dischi in tutto il mondo, veicolando una moda più bon ton ma non per questo meno amata e ciclicamente riproposta dagli stilisti nei decenni a venire.

L’emblema sono le Spice Girls, che hanno risvegliato le gonne cortissime, associandole a magliette altrettanto cortissime, ai top e agli stivali chilometrici.

Presi singolarmente questi capi potrebbero sembrare eccessivi, ma se declinati ai colori pastello come nella famosa campagna pubblicitaria del 1998 di Versace (che ha visto protagoniste le modelle Nadja, Christy, Claudia, Cindy e Stephanie), tutto assume un tono più ‘innocuo’ e semplice da indossare.

I due capi che segnano (ancora una volta) il ritorno degli anni ’90

Due capi segnano nel 2021 il ritorno alla moda degli anni ’90.

Il primo è il jeans bootcut: fianchi fasciati e campana appena accentuata

Questi jeans parlano la lingua degli anni ’90 perché sono comodi, elasticizzati ma non troppo aderenti, perfetti per essere indossati con gli anfibi o con qualsiasi altro tipo di calzatura.

Il secondo è la canottiera (meglio bianca) a costine

Kate Moss

Credit Image: https://www.flickr.com/photos/20962047@N08/4454589752

Il secondo è la canottiera a costine, soprattutto in versione bianca. Si tratta di un classicissimo che oggi può piacere anche a molte più persone rispetto ai ’90, grazie alla sua allure genderless.

Iconica (Kate Moss negli anni ’90 la indossava praticamente con tutto) quanto comoda, la canottiera a costine bianca è stata riproposta nelle passerelle e conta di restarci per un po’, come del resto ci resteranno gli anni ’90 con la loro libertà di indossare quello che si vuole e non più quello che dicono gli altri.

 

 

Looksonweb Models Management è agenzia di moda a Brescia. Per informazioni sui nostri servizi contattaci con fiducia a questo link.

Anni '90
Share via
Copy link
Powered by Social Snap